Logos Multilingual Portal

Select Language



Luigi Pirandello (1867- 1936)  
Luigi Pirandello nacque ad Agrigento il 28 giugno 1867.
Si laureò nel 1891 all'Università di Bonn. In seguito tornò in Italia e a Roma conobbe Luigi Capuana che lo introdusse nel mondo letterario ed artistico.
Nel 1894 sposò Maria Antonietta Portulano dalla quale ebbe tre figli e nello stesso anno pubblicò le prime novelle Amori senza amore.
Dal 1897 al 1922 fu insegnante di letteratura italiana all'istituto superiore di Magistero di Roma. Nel 1901 pubblicò il suo primo romanzo L'esclusa in cui si allontana dal modello verista per avvicinarsi ad uno stile umoristico che mescola tragico e comico.
Nel 1903 ebbe gravi problemi finanziari in seguito al crollo di una miniera dove la sua intera famiglia aveva investito i propri capitali. Ai problemi finanziari si aggiunse anche la malattia psichica della moglie che si aggravava sempre più. Da questo periodo così problematico nacque nel 1904 uno dei suoi romanzi più famosi, Il fu Mattia Pascal.
Intorno al 1910 decise di dedicarsi al teatro con varie opere tra le quali Pensaci, Giacomino! (1916), Liolà (1916), Così è, se vi pare (1917), Il giuoco delle parti (1918).
Il grande successo arrivò però nel 1921 con il dramma Sei personaggi in cerca d'autore che ottenne un successo strepitoso al quale fece seguito Enrico IV (1922).
Nel 1922 raccolse tutte le sue novelle nella raccolta Novelle per un anno.
Il 9 novembre 1934 gli fu assegnato il premio Nobel per la letteratura.
Morì a Roma nel 1936.
Pirandello si può considerare uno degli autori più rappresentativi del periodo che va dalla crisi dopo l'unità d'Italia fino all'avvento del fascismo. Iniziò analizzando la condizione della piccola borghesia, per poi allargare lo sguardo ai problemi e alle sofferenze di tutta l'umanità. La sua visione della vita si basa sul contrasto tra illusione e realtà, tra ciò che si crede di vedere e la verità delle cose. Seguì il filone esistenzialista e metafisico e fu paragonato ad autori come Kafka, Camus, Sartre, Beckett, Ionesco. Per Pirandello il mondo è dominato dal caso e il compito della letteratura è di rappresentare questo mondo privo di senso.
Le opere di Pirandello sono, dopo quelle di Shakespeare, le più rappresentate al mondo.



links:
Pirandello home page

all she needs do is shout the truth in everyone\'s face. No one will believe it and everyone will think her mad!
but don\'t you see that the whole trouble lies here? In words, words. Each one of us has within him a whole world of things, each one of us his own special world. And how can we ever come to an understanding if I put it in the words that I utter the sense and value of things as I see them; while you who listen to me must inevitably translate them according to the conception of things each one of you has within himself. We think we understand each other, but we never really do
loyalty is an onus on ourselves more than on others
souls have some mysterious device for finding each other out while our exterior selves are still entangled in the formalities of conventional discourse